13.4 C
Rome
lunedì, Settembre 26, 2022

Buy now

CANNIBALISMO: la prossima frontiera del NWO

Tra “Insetti Commestibili” e NUTRI-SCORE arriva anche il “CANNIBALISMO SOSTENIBILE. 
Il meccanismo delle “FINESTRE DI OVERTON” ci spiega come l’Impossibile possa diventare Legge.

Recenti discussioni stanno portando alla luce argomenti che fino a poco tempo fa sembrava praticamente impossibile potessero essere affrontati e discussi e che invece iniziano oggi a essere immediatamente diffusi e divulgati, fino alla graduale loro accettazione pubblica o addirittura arrivando persino in breve tempo ad essere approvati e legalizzati.

Abbiamo visto questo meccanismo applicarsi per argomenti che sembravano impensabili come …quelli sul gender, sul gender fluid dalle 37 o 81 sfumature… stiamo ora vedendo affermarsi e diffondersi sempre di più la discussione sul tema inaccettabile della pedofilia come “tendenza o come abitudine sessuale” o altre cose aberranti per giustificare una delle più atroci ed imperdonabili aberrazioni dell’essere umano… e qualcuno si porrà la domanda: “quale correlazione c’è tra i GROOMERS TRANSGENDER e la pedofilia? “
Questa modalità e meccanismo di fare accettare anche le cose più impensabili da tutti i cittadini del mondo, si chiama “FINESTRA DI OVERTON”…ne hanno parlato molte volte MAMBRIN e i ragazzi di ChildResQue nei loro articoli e post sul Canale Telegram, ma ne accenno qualcosa tra breve anche qui, grazie alla loro consulenza…

Intanto iniziamo col dire che anche nel nostro Paese, dopo essere riusciti quasi completamente a distruggere la sua nomea nel Mondo come il PAESE DEL BELCANTO, grazie a uno scadimento della qualità artistica e culturale a dir poco imbarazzante, ora si sta parlando di distruggere il CIBO…un’altra delle nostre eccellenze.

È  proprio di oggi la notizia pubblicata su molti quotidiani, dell’idea ormai accettata, condivisa e partorita dai nostri BUROCRATI EUROPEI, di alimentarsi in futuro anche con gli INSETTI: ricordo una volta di essere stato invitato a uno degli spettacoli di Beppe Grillo, dove tra le tante sue provocazioni, parlò proprio di nutrirsi, come già accade in Cina da anni, con insetti trattati in modo da essere accettati dal nostro palato e nella nostra alimentazione. 
La notizia preoccupante che ci arriva un po’ in sordina (come al solito) è che il Nutri Score,il sistema di qualificazione Europeo del cibo da consumare, presto verrà proposto e probabilmente anche approvato per tutti gli Stati Membri…

Etichetta Nutri-score

Adozione del sistema in Europa. In verde: paesi che lo hanno adottato, in rosso: chi si oppone

Cos’è il Nutri-Score? È un sistema di etichettatura dei prodotti alimentari sviluppato in Francia, pensato per semplificare l’identificazione dei valori nutrizionali di un prodotto alimentare attraverso l’utilizzo di due scale correlate: una cromatica divisa in 5 gradazioni dal verde al rosso, ed una alfabetica comprendente le cinque lettere dalla A alla E.

Si tratta di un sistema a punteggio sviluppato da un gruppo di ricercatori universitari francesi denominato EREN (Equipe de Recherche en Epidémiologie Nutritionnelle[1]), guidato dal nutrizionista Serge Hercberg, che si basa sulle tabelle nutrizionali della Food Standards Agency del Regno Unito, il cui corrispondente sistema “traffic lights” è stato messo in discussione dagli esperti. 

Questo sistema ricorda molto quello delle Corporate ESG: Una classifica VIZIATA, strutturata e stabilita da persone che hanno solo INTERESSE di far salire la scala di un cibo o di un altro in alto o in basso…per 100000 di motivi. 
E questo, come accade per il Corporate ESG, NON DIPENDERÀ solo dalla qualità vera e propria del prodotto, ma dal posizionamento POLITICO, dall’allineamento al sistema di chi lo produce e poi dalla SOSTENIBILITÀ o da altri parametri creati “ad hoc” secondo i CRITERI di qualcuno. 

Come dice la “baronessa” Ursula von der Leyen,  il tweet che funziona di più oggi è: «mangiare blatte, alla natura conviene». 

Non è uno scherzo, la Commissione europea si è lanciata in una campagna pubblicitaria finanziata con i soldi di tutti per indurre i cittadini a consumare i cosiddetti cibi di ultima generazione. Il 18 agosto, sul canale ufficiale twitter della Commissione europea è comparso un annuncio che testualmente dice: «Gli insetti approvati sono il novel food in Europa».Ricordiamo che a febbraio di quest’anno è avvenuta l’approvazione per il terzo insetto per una dieta “alternativa” ovvero dell’Acheta domesticus (grillo domestico) da parte della Commissione europea

Per l’Europa, insomma, il peggior nemico dell’uomo è ora l’agricoltura: questo mi riporta alla mente quanto affermato dal Club di Roma e dal suo CATASTROIFISMO PATOLOGICO, (e poi anche dal WEF di Davos), che prevedeva nel rapporto The Limits to Growth del 1972, che «la lotta per sfamare l’intera umanità è persa», prevedendo la morte di milioni di persone entro pochi anni e che l’UOMO È COME IL CANCRO DEL PIANETA, soprattutto con le sue “abitudini” di coltivare la terra e del suo sviluppo tecnologico.

Quindi: noi produciamo CO2 e quindi…dobbiamo mangiare insetti… 

I nostri rappresentanti in effetti stavano per fortuna provando a formare un MURO contro questa idea…Solo che l’EU, visto che in questo momento siamo alle prese con le elezioni alle porte, stanno provando a forzare la mano per fare approvare il NUTRI-SCORE nostro malgrado. 

Ma una cosa ancora peggiore è già all’orizzonte su questa ondata neo-alimentare…

Uno scienziato svedese afferma che gli esseri umani dovrebbero diventare CANNIBALI per combattere il cambiamento climatico perché mangiare carne umana è più “sostenibile” dell’industria della carne.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Novel-Food.png
Novel Food – Cannibalismo e Webinar a PARMA….dal Prosciutto di PARMA al Prosciutto di BLATTA!
  • Il professor Magnus Soderlund ha affermato che le persone  dovrebbero mangiare la carne dei cadaveri
  • Ha detto che il cannibalismo potrebbe fermare l’avvertimento globale se la società fosse “svegliata all’idea”
  • Mangiare esseri umani potrebbe essere un’opzione sostenibile rispetto a mangiare insetti, afferma.

Una soluzione per affrontare il cambiamento climatico è mangiare carne umana dai cadaveri, ha affermato questo scienziato svedese.

Il professor Magnus Soderlund, della Stockholm School of Economics, ritiene che praticare il cannibalismo potrebbe salvare il pianeta se la società dovesse “risvegliarsi all’idea”.

Parlando alla televisione svedese, ha suggerito che i cadaveri sarebbero più sostenibili dell’industria della carne e dei latticini – o anche mangiare insetti – se le fonti di cibo diventassero scarse in futuro.

Ha anche affermato che la “conversazione” sui tabù del cannibalismo può cambiare nel tempo e che le persone possono essere “ingannate” a “prendere le decisioni giuste”, riferisce l’Epoch Times.

Grazie a queste affermazioni, apriamo a questo punto una breve parentesi, anzi UNA FINESTRA, per cercare di far capire a tutti, in modo semplice, come avvengono questi sottili meccanismi psicologici destinati ai cittadini e ai consumatori. Questi meccanismi sono delle tecniche che agiscono sul cervello umano e si chiamano “FRAMING”, essi sono strumenti per poter spostare quella che è nota come: la “FINESTRA DI OVERTON” dal nome del professore che l’ha codificata ed è alla base di quella che si chiama SOCIAL ENGINEERING (INGEGNERIA SOCIALE) per rendere accettabile fino al legalizzato concetti che altrimenti la massa rifiuterebbe.
Vediamo di cosa si tratta prendendo proprio l’idea del CANNIBALISMO come spunto.

Finestra Overton: come legalizzare il cannibalismo

Immaginiamo che uno dei presentatori televisivi di un programma popolare parli improvvisamente di cannibalismo (come in realtà sta già accadendo…), cioè del mangiare fisico di una persona da parte di una persona, come qualcosa di abbastanza naturale. Naturalmente, questo è semplicemente impensabile! La reazione della società sarà così violenta che un tale presentatore sarà sicuramente licenziato dal lavoro e potrebbe anche essere perseguito per aver violato l’una o l’altra legge sui diritti umani e le libertà.

Tuttavia, se verrà avviato il percorso della “Finestra di Overton”, con gli opportuni FRAMEche servono per l’accettazione di ogni passaggio, la legalizzazione del cannibalismo sembrerà un compito standard e ti sentirai come una rana bollita per una tecnologia ben funzionante. 
Come avviene questo processo? È molto semplice…

Fase uno: IMPENSABILE

Certo, per la percezione iniziale, l’idea di cannibalismo appare agli occhi della società semplicemente come un mostruoso oscurantismo. Tuttavia, se tocchi regolarmente questo argomento attraverso i media da diverse angolazioni, le persone si abitueranno impercettibilmente al fatto stesso dell’esistenza di questo argomento. Nessuno sta parlando di accettare questo come norma.

Questo è ancora impensabile, ma il tabù è già stato revocato. L’esistenza dell’idea diventa nota alle masse di persone che non la associano più esclusivamente ai tempi selvaggi dei Neanderthal. Pertanto, la società è pronta per la fase successiva della Finestra di Overton.

Fase due: RADICALE

Quindi, il divieto assoluto di discussione sull’argomento è stato revocato, ma l’idea di cannibalismo è ancora categoricamente respinta dalla popolazione. Periodicamente, in uno o nell’altro programma, sentiamo affermazioni di estrema sinistra relative al tema del cannibalismo. Ma questo è percepito come un delirio radicale di psicopatici solitari.

Tuttavia, iniziano ad apparire sullo schermo più spesso e presto il pubblico sta già guardando come si riuniscono interi gruppi di tali radicali. Organizzano simposi scientifici, dove cercano di spiegare il cannibalismo, come fenomeno naturale delle tribù antiche, dal punto di vista della logica formale.

Vengono proposti vari precedenti storici, come, ad esempio, una madre che, salvando il figlio dalla fame, gli diede da bere il proprio sangue.

In questa fase, la Finestra di Overton è nella sua fase più critica. Invece del concetto di cannibalismo, iniziano a usare il termine corretto: antropofagia. Il significato è lo stesso, ma suona più scientifico. Suona meglio e soprattutto suona più accettabile. Ci sono proposte ancora ritenute impensabili e radicali per legittimare un fenomeno del genere.

Il principio è imposto alle persone: “Se non mangi il tuo prossimo, il tuo prossimo mangerà te“. No, no, nel presente tempo civilizzato, non si può parlare di cannibalismo! Ma perché non creare una legge sull’ammissibilità dell’antropofagia in casi eccezionali di fame o per motivi medici?

Se sei un personaggio pubblico, la stampa ti farà regolarmente domande sul tuo atteggiamento nei confronti di un fenomeno così radicale come l’antropofagia. L’evasione della risposta è considerata ristrettezza mentale ed è condannata in ogni modo possibile. Nella mente delle persone si sta accumulando una base di recensioni dei più diversi rappresentanti della società sul cannibalismo, in quanto tale.

Fase tre: ACCETTABILE

Il terzo passo della teoria di Overton porta l’idea a un livello accettabile. In linea di principio, l’argomento è stato discusso a lungo, tutti si sono già abituati e il sudore freddo sulla fronte alla parola “cannibalismo” non appare in nessuno.

Sempre più spesso si sentono notizie di antropofili che sono stati provocati in qualche tipo di azione, o che i sostenitori del movimento di cannibalismo moderato si stanno radunando per una manifestazione.

Gli scienziati continuano a produrre affermazioni deliranti secondo cui il desiderio di mangiare un’altra persona è inerente alla natura. Inoltre, in diverse fasi della storia, il cannibalismo è stato praticato in un modo o nell’altro, e quindi questo fenomeno è caratteristico delle persone ed è abbastanza normale.

I rappresentanti sani di mente della società sono presentati in cattiva luce come persone intolleranti e arretrate, odiano le minoranze sociali e così via.

Fase quattro: RAGIONEVOLE

La quarta fase del concetto di Overton Window porta la popolazione alla percezione della ragionevolezza dell’idea di antropofagia. In linea di principio, se non si abusa di questo caso, è abbastanza accettabile nella vita reale. I programmi TV di intrattenimento escogitano storie divertenti legate al cannibalismo. La gente ride di questo come se fosse qualcosa di ordinario, anche se un po’ strano.

Fai clic sul pulsante “Foto” per vedere le foto scioccanti di una torta realizzata a forma di vittima e una torta regalata a un ragazzo per il suo decimo compleanno.

Il problema acquisisce molte direzioni, tipi e sottospecie. Rappresentanti rispettabili della società suddividono l’argomento in elementi inaccettabili, accettabili e abbastanza ragionevoli. Viene discusso cosi’ il processo di legittimazione dell’antropofagia.

Fase cinque: POPOLARE

Ora la finestra del discorso ha quasi raggiunto il suo scopo. Passando dalla ragionevolezza del cannibalismo allo standard quotidiano, l’idea che questo problema sia molto acuto nella società inizia a radicarsi nella coscienza di massa.

Nessuno dubita della tolleranza e del background scientifico di questo problema. I personaggi pubblici più indipendenti agiscono con una posizione neutrale: “Io stesso non sono così, ma non mi interessa chi mangia cosa“.
Nei mass media compaiono un numero enorme di prodotti televisivi che “coltivano” l’idea di mangiare carne umana. Vengono prodotti film in cui il cannibalismo è un attributo obbligatorio dei film più popolari.

Ciò include anche le statistiche. Puoi sentire regolarmente nelle notizie che la percentuale di antropofili che abitano la terra si è rivelata inaspettatamente grande. Su Internet vengono offerti vari test per verificare la presenza di cannibalismo latente. Improvvisamente si scopre che questo o quell’attore o scrittore popolare è direttamente correlato all’antropofagia.

L’argomento arriva finalmente alla ribalta dei media mondiali come la questione dell’omosessualità nel nostro tempo. Questa idea è ripresa da politici e uomini d’affari, la usano come vogliono ottenere vantaggi personali.

La questione dell’influenza della carne umana sullo sviluppo dell’intelligenza è seriamente considerata. Si noterà sicuramente che il QI dei cannibali è significativamente più alto di quello della gente comune.

Fase sei: LEGALIZZATA

La fase finale dell’Overton Window è un insieme di leggi che consentono ai cannibali di utilizzare e diffondere liberamente le idee sul mangiare umano. Qualsiasi voce che si levi contro la follia totale sarà punita come violazione della libertà e dei diritti umani.

Il concetto di depravazione di coloro che si oppongono all’antropofagia è massicciamente impiantato. Sono chiamati misantropi e persone di portata mentale limitata.

Data la sconfinata tolleranza della società moderna, verranno istituiti vari movimenti in difesa dei cannibali. Diventa urgente la questione della tutela di questa minoranza sociale. In questa fase, la società è incruenta e schiacciata.

Già, nessuno, nemmeno i religiosi, trova la forza di resistere alla follia sostenuta dalla legge. D’ora in poi, mangiare una persona da parte di una persona è una norma di vita politica e attuale.Il principio di Overton, usando l’esempio del cannibalismo, funziona al cento per cento. 
Tanti auguri!

Torniamo alla Cronaca

Per ritornare all’argomento della notizia da poco pubblicata, che secondo il percorso appena esposto di Overton posizionerebbe secondo me l’argomento già tra la fase 2 e 3, il professor Soderlund ha presentato per la prima volta la sua argomentazione durante un discorso del panel intitolato “Puoi immaginare di mangiare carne umana?” Al vertice gastronomico.

Quando gli è stato chiesto durante un’intervista se avesse gia’ provato la carne umana, ha detto che sarebbe stato aperto ad assaggiarla, riferisce la pubblicazione.

‘Mi sento un po’ titubante, per non apparire eccessivamente conservatore… Devo dire… 

Sarei aperto almeno ad assaggiarla”, ha detto alla svedese TV4.

Gli esseri umani sono noti per praticare il cannibalismo, come le tribù della Papa Nuova Guinea che cucinano e mangiano i morti, il che si pensava aiutasse a liberare lo spirito.

Un paleontologo francese ha anche trovato prove di cannibalismo da ossa di Neanderthal di 100.000 anni fa.

CONCLUSIONE: Contrastare la finestra di Overton

La cosa più difficile nella vita è essere te stesso. Come avrai notato, la Finestra Overton mira proprio a stimolare i fondamenti subconsci della vita umana. Si tratta, in primo luogo, della questione della normalità.

Abbiamo paura di apparire anormali in una società in cui l’omosessualità ci viene imposta attivamente. Non osiamo opporci a una dichiarazione deliberatamente falsa se è sostenuta dalla maggioranza. Tutto questo non ci permette di andare oltre la “normalità” agli occhi delle altre persone.
Tuttavia, non c’è da stupirsi se tra cento anni una persona che non accetta l’accoppiamento per strada o in mezzo al mercato sarà considerata anormale! Quindi non è meglio ora, quando abbiamo imparato cos’è la finestra Overton , iniziare a pensare da soli, e non mangiare sconsideratamente le informazioni che vari media preparano per noi nelle cucine “Overton”?


Articolo redatto in collaborazione con ChildResQue Team

Altri articoli sulle finestre di Overton:

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Stay Connected

3,501FollowerSegui
20,100IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Latest Articles