13.4 C
Rome
lunedì, Settembre 26, 2022

Buy now

FOX NEWS: “Green New Deal significa: POVERTÀ”

Tucker Carlson, nell’edizione del suo SHOW del 29 agosto scorso, parla dell’economia del mondo, di come l’Europa stia correndo verso la povertà per mancanza di energia a basso costo e di come il New Green Deal si stia rivelando, agli occhi di tutti, come un grandissimo imbroglio: al momento, niente può, sostituire nel mondo moderno i combustibili fossili.

Soluzione? 

Terminare subito la guerra in Ucraina e ristabilire il flusso energetico in Europa, per salvare le economie del Mondo, cosa che gli sprovveduti leader occidentali, europei e USA, non vogliono proprio fare.

Un video da ascoltare fino all’ultimo secondo, per i tanti argomenti affrontati con arguzia, competenza e tanto buon senso.

ECCO IL VIDEO COMPLETO SOTTOTITOLATO in ITALIANO:

E per chi ama leggere, ecco il testo integrale dello stesso servizio di Tucker Carlkson su FOX NEWS

“Buonasera e i Benvenuti a “TUCKER CARLSON”

Come stiamo tutti notando, perché è difficile non accorgersene, stiamo vivendo un momento storico durante il quale molte cose stanno accadendo e le informazioni su tutto, sono così strettamente controllate, che enormi eventi che stanno realmente cambiando la storia, possono verificarsi e di fatto si stanno verificando, ma, praticamente, senza che nessuno se ne renda realmente conto.

È piuttosto inquietante in realtà… Eccovi un esempio:
L’Europa sta precipitando nella povertà!  
Lo sapevate? Ve l’ha detto qualcuno?

Quindi: il continente più avanzato del pianeta, luogo di nascita della civiltà occidentale, si sta impoverendo molto rapidamente e si muove all’indietro ad alta velocità.

Solo un anno fa, l’Europa era un luogo moderno. 

La stragrande maggioranza degli europei riscalda le case con gas naturale, come fanno le persone moderne. 

In Germania, il paese più ricco del continente, circa il 6% delle famiglie, la maggior parte di tipo rurale, si riscaldava con legna di mais e ci si aspetterebbe che, poiché – ancora una volta – la Germania è un paese moderno e industrializzato, con riscaldamento centralizzato e idraulico e tutti gli altri orpelli di una società che ha superato il periodo medievale…

L’anno scorso, quindi, solo il 6% circa dei tedeschi usavano la legna per riscaldare le loro case, ma la situazione è cambiata radicalmente.

 La domanda di legna da ardere, in Germania, è oggi aumentata a tal punto e talmente velocemente, che non c’è più nulla da comprare: non si può trovare! 

Così i tedeschi, disperati, stanno tagliando la loro legna, saccheggiando le foreste, come i loro antenati, per trovare le fonti di calore. Ma guarda.

Alcuni in Germania stanno prendendo in mano la situazione: una soluzione che potrebbe sembrare un ritorno al passato.

A circa 2 ore da Berlino, i residenti di questa piccola città, si sono rivolti ai trucioli di legno come combustibile.
“Dobbiamo essere innovativi”, ha detto l’organizzatore del progetto. Se non agiamo e ci affidiamo solo al governo, per risolvere la crisi, non ci riusciremo mai.
Questo bruciatore alimenterà presto la maggior parte di questo villaggio di 60 persone”.

Quindi la chiamano biomassa, ma è legno.
Stanno di nuovo bruciando legna, come hanno fatto durante il periodo feudale ed è la Germania.

In Polonia, le famiglie sono in piedi, in fila per giorni, per comprare il carbone: non siamo nel 1910, ma in questo momento storico.
Proprio questa notte, le auto si sono messe in coda, fuori dalle miniere di carbone, nella speranza di trovare carburante. Cito una testimonianza: “Si sta andando oltre l’immaginazione”, ha dichiarato alla Reuters un polacco di 57 anni: “La gente dorme in macchina: ricordo i tempi del comunismo, ma non mi è passato mai per la testa che saremmo potuti tornare a qualcosa di ancora peggiore”…

OH, ma è arrivato! 

Ed è arrivato qualcosa di ancora peggiore.

Il governo francese ha annunciato il razionamento dell’energia, quest’inverno. 
Proprio fino a poco tempo fa, la Francia aveva così tanta energia, da esportarla in altri paesi. Era un grande esportatore di energia. Ora non ci saranno abbastanza risorse in Francia, per tutti gli abitanti del paese per stare al caldo. 

Nel Regno unito, il 70% dei ristoranti si sta preparando a chiudere per andare in fallimento. Perché? Perché quando arriverà l’inverno, non potranno permettersi di mantenere il riscaldamento e le luci accese, eccetera, eccetera.

Questo accade in tutta l’Europa e in ogni paese.

Quindi, la domanda è: perché sta accadendo? 

La risposta è estremamente semplice. in Europa c’è carenza di energia.

L’energia a basso costo è essenziale ed è la chiave di tutto ciò che una società normale si sforza di ottenere: prosperità, sicurezza e lunga aspettativa di vita per i suoi cittadini. 
Tutto dipende dall’energia a basso costo, ma l’Europa non ce l’ha più e, di conseguenza, le cose stanno andando a rotoli molto rapidamente. Si prevede un aumento dei costi energetici, in Europa, di centinaia di punti percentuali nei prossimi mesi. 
Il prezzo dell’energia elettrica, in Germania, è calcolato su base annua ed è il punto di riferimento per tutta l’Europa. 
Si misura in euro per megawatt/ora: il prezzo ha appena superato i 1.000 €, per la prima volta nella storia.

 Per avere un’idea, solo una settimana fa, lunedì scorso il costo era di circa 700 € per megawatt/ora ed era già un record! 
In altre parole l’aumento del prezzo si avvicina al 50% in una sola settimana.

In Francia l’elettricità è aumentata del 25% in un solo giorno: è successo venerdì scorso.

In Europa le luci si spengono già per i principali monumenti e nei luoghi turistici, mentre una lunga e calda estate, lascia il posto a ciò che preoccupa i funzionari: che l’imminente inverno possa essere molto freddo.
L’aumento vertiginoso dei prezzi dell’energia l’ha causato proprio l’Europa, per una guerra: con la Russia come nemico.

“Ci troviamo in una situazione che si può definire una guerra ibrida”, ha dichiarato il presidente francese Emmanuel Macron. 

La Russia utilizza le risorse energetiche ed il cibo, come arma di guerra, per esercitare pressione. I prezzi del petrolio sono raddoppiati, quelli del carbone quadruplicati e il gas naturale è ora 7 volte più costoso rispetto allo scorso anno. 

7 volte più costoso! 

E così si scopre che, se non si dispone di gas naturale a basso costo, non è possibile gestire il continente. 
Ora, se si è laureati e si vive in una città degli Stati Uniti, si potrebbe essere scioccati nell’apprendere questa notizia. 
Forse non l’avete mai sentita prima.

Potreste aver creduto che i combustibili fossili potessero sparire da un giorno all’altro… e pensavate che, dato che le persone di Davos e i nostri stessi leader ce lo hanno assicurato per decenni, avete pensato che l’energia verde sia il futuro.
Invece il futuro, ora, è qui. Proprio qui.

Recentemente, il mese scorso, il World Economic Forum ha affermato che l’Europa potrebbe risparmiare, cito testualmente: “1000 miliardi in costi dei combustibili fossili, passando alle energie rinnovabili”…
Ma è emerso e questo potrebbe sconvolgervi, che non avevano la minima idea di cosa stessero parlando. Non sapevano nulla dell’argomento di cui parlavano all’infinito.
L’energia verde non può sostituire i combustibili fossili: non ora e non a breve…

I combustibili fossili rimangono quelli che sono sempre stati: la chiave della civiltà.

Questo è vero ora ed è vero da quando l’Homo Erectus ha dato vita al primo fuoco di cottura, in una grotta, quasi un milione di anni fa.
L’energia verde sostenibile non è vicina… non è per niente vicina a sostituire il gas, il petrolio e il carbone. 
Questo è facilmente constatabile. Potevamo e dovevamo saperlo.

Chiunque abbia competenze matematiche da terza media, avrebbe potuto immaginare, in una decina di minuti, che non possiamo sostituire combustibili fossili con energie rinnovabili, o verdi.

E naturalmente, questi geni dovevano sapere che quando ci hanno detto il contrario, si trattava solo di un atteggiamento finto: era una fantasia infantile e distruttiva, che, apparentemente ha ingannato milioni dei loro cittadini e milioni dei nostri.

Il Green New Deal significa ciò che ha sempre significato: POVERTÀ..

E le persone che spingono il Green New Deal lo dovrebbero dovuto sapere da sempre.
Non credono davvero nel cambio del clima: ”Il cambiamento climatico è una minaccia imminente”, dicono! 
Se credono davvero che il cambiamento climatico sia una minaccia imminente e una vera emergenza esistenziale, la prima cosa che avrebbero dovuto fare, sarebbe stata quella di vietare i jet privati.

Oh no, ma tutt’oggi Al Gore vola ancora su Jet privati.
Barack Obama possiede decine di milioni di dollari di proprietà sulla spiaggia, di fronte al mare, con gli oceani che si stanno innalzando… MA DAI !!!…

Quindi: loro sono tutti coinvolti. È una truffa.

Ma a loro non importa, perché sanno di essere personalmente colpevoli, ma che sfuggiranno alle conseguenze delle loro politiche.

Così, quando il presidente francese annuncia che il suo popolo sta affrontando la fine dell’abbondanza, non sta parlando di sè stesso. NON sta affrontando LUI la fine dell’abbondanza… nessuno degli altri è Macron. 
E tutti loro capiscono che saranno sempre ricchi e saranno sempre protetti. 
Lo sanno per certo. 

Ciò che è cambiato e che è molto interessante, è che, improvvisamente, le persone hanno iniziato a capire che questi potenti stanno mentendo, che sono degli imbroglioni e l’intera popolazione europea ha iniziato a capirlo.

Donald Trump, per dargli credito, si era accorto di questo e aveva avvertito quattro anni fa l’Europa, sul suo futuro energetico. 
Durante il suo discorso alle Nazioni Unite, la delegazione tedesca lo derideva, Trump aveva detto: 

“Ricordate che la Germania diventerà totalmente dipendente dall’energia russa se non cambia immediatamente il suo percorso. Qui, nell’emisfero occidentale, noi ci impegniamo a mantenere la nostra indipendenza dall’invasione di potenze straniere espansionistiche”.
E i tedeschi stavano ridendo…(il video lo mostra)…
“Qui in Europa ci sono i partiti verdi! Non avete idea di cosa state parlando!…”

Ma ora non ridono più.

Gli europei hanno scoperto che la vera minaccia alla civiltà umana, non è il riscaldamento globale. Non si è mai trattato di riscaldamento globale. 
La vera minaccia, per le persone, è il raffreddamento globale che tutti gli anni noi conosciamo come: l’INVERNO.

Molte persone muoiono di freddo, ogni anno, più di quelle che muoiono di caldo. 

Nel 2019, ad esempio, un numero 4 volte maggiore di persone sono morte a causa del freddo piuttosto che del caldo.
Questo, secondo l’Institute for Health Metrics and Evaluation.

Così, quando le temperature in Europa inizieranno a scendere, tra qualche mese, questo sarà un problema enorme e questo sarà evidente a tutti.

Non si tratta di riscaldamento globale, ma di raffreddamento globale invernale.
Il rischio maggiore per gli anziani e le nostre nonne…

E quando tutti lo capiranno perfettamente, accadranno molte cose. 
Lo status quo si sgretolerà, le fabbriche chiuderanno, la disoccupazione aumenterà, il reddito disponibile scomparirà.
E se ne vedono già i segni. I tassi di risparmio personale sono drasticamente diminuiti.
In USA, il 60% degli americani non riesce a coprire una spesa di 400 $.
Il debito delle carte di credito, è aumentato del 13%, rispetto all’anno precedente.
È il salto più grande degli ultimi vent’anni.
L’indebitamento totale delle famiglie ha fatto registrare un record temporale di 15,8 trilioni, in America. 

Lo stesso vale anche per l’Europa.

In che modo l’aumento dei costi energetici influirà su tutto questo?
Quando il costo di mantenimento per il vostro appartamento caldo, salta di centinaia di punti percentuali ogni anno, diventate una persona completamente diversa. 
Cambiate completamente abitudini, non siete più tentati di comprarvi un iPhone di 1.400 €, o acquistare cibo in un supermercato di lusso… e neanche prendere un cappuccino in più.
L’intera economia dei consumi si blocca perché non c’è reddito sufficiente.
Non si può, quindi, sopravvalutare il valore di una crisi energetica, a valle degli effetti sul mondo. TUTTO cambia.

Come stanno reagendo le banche centrali? Non bene.
Sembra che stiano peggiorando le cose di proposito.

Negli Stati Uniti ci viene detto di non guardare quello che fa la FED RES, perché, cito testualmente:
“La Fed è ora diversificata e quindi va alla grande. Ci sono più funzionari di sesso femminile, di colore e gay, che contribuiscono alle decisioni della banca centrale in materia di tassi di interesse, rispetto a quelli di qualsiasi altro momento, dei suoi 190 anni di storia”.

OK?  In altre parole: rilassatevi! tutto va bene. Tutto è al meglio…
Ma in qualche modo non sembra funzionare.

Sono le stesse banche centrali che hanno intenzionalmente causato l’inflazione, quelle stesse banche centrali aumentano i tassi, per distruggere la domanda.
Il problema è che non si tratta di domanda… 
Tutto dipende da un problema di approvvigionamento che deriva principalmente dalla guerra in Ucraina.

A causa di quella guerra, l’occidente non ha energia sufficiente per portare avanti la propria economia, o la propria società.
L’Europa ha risposto a quella guerra imponendo sanzioni, che sapevano avrebbero inevitabilmente causato carenze energetiche. Lo sapevano quando l’hanno fatto.

Ecco il presidente della commissione europea, Ursula von der Lyen, che parla lo scorso maggio e dice:

“Sia chiaro, non sarà facile, perché alcuni Stati membri dipendono fortemente dal petrolio russo. Ma dobbiamo semplicemente farlo! Oggi, quindi, proporremo di bandire tutto il petrolio russo dall’Europa”.

Davvero? 
Avete intenzione di tenere il vostro appartamento a 49 °F (che vuol dire 10 °C circa)?

E non è solo l’energia che è colpita da queste sanzioni, a Bruxelles, Joe Biden ha avvertito che la scarsità di cibo è inevitabile. Ricordate cosa ha detto?
BIDEN: “ Per quanto riguarda la carenza di cibo: sì, l’abbiamo detto e stiamo parlando di scarsità di cibo. E sarà reale. Il prezzo di queste sanzioni non è solo imposto alla Russia. Viene imposto a moltissimi paesi, come tutti i paesi europei e anche al nostro paese”

Oh… dovremmo tutti impegnarci per la libertà, dobbiamo spalare miliardi di euro per gli Oligarchi Ucraini che chiaramente odiano gli Stati Uniti. Perché è la cosa giusta da fare!

“Dobbiamo fare del male alla Russia, perché è un nostro dovere morale” …si sentono gli echi dei “finti Democratici” di tutto il mondo…

Quindi, queste sanzioni hanno effettivamente danneggiato la Russia?
Hanno causato carenza di cibo ed energia in tutto l’occidente, ma non hanno danneggiato la Russia.

La Russia oggi ha energia più che sufficiente, più energia rispetto a quella che può utilizzare o vendere…e, in effetti, la Russia ha un eccesso tale di risorse naturali di gas, che deve semplicemente dargli fuoco, come sta succedendo al confine con la Finlandia, in un impianto russo che brucia ogni giorno 10 milioni di dollari di gas naturale.

Questa sembra una storia importante da raccontare… e invece, i media cosa dicono di questa vicenda? Ecco la BBC e quoto testualmente:

“Gli scienziati sono preoccupati per i grandi volumi di anidride carbonica e fuliggine che potrebbero aggravare lo scioglimento dei ghiacci artici”….

Ma davvero??????
Ma davvero è questa la loro preoccupazione??? 
Si pensa ancora al riscaldamento globale, quando l’effetto immediato è quello di rendere impossibile per le persone in Europa di stare al caldo?

Si sta raggiungendo un punto, nella nostra società, in cui le persone al comando e i loro cagnolini “mediatici”, sono diventati così completamente scollegati dalle preoccupazioni delle persone vere, da diventare totalmente disinteressate alla vita dei cittadini: tanto che la società sta diventando molto instabile. 
E ci stiamo avvicinando molto rapidamente a quel punto.

Come potremmo risolvere questo problema?
La soluzione a questa catastrofe è molto semplice: porre fine alla guerra in Ucraina, ristabilire i flussi energetici in Europa e salvare l’economia globale, compresa la nostra.

Joe Biden lo sta facendo? E gli sconsiderati leader europei lo stanno facendo?
No, stanno facendo il contrario: stanno inviando altri miliardi delle loro economie in via di estinzione, agli oligarchi ucraini e senza una buona ragione.

Il Regno Unito ha stanziato 2,8 miliardi di dollari per l’Ucraina, in un paese in cui il 70% dei pub potrebbe chiudere, perché non possono permettersi l’elettricità.     

Svegliatevi, geni!!!

Non sta accadendo solo nel Regno Unito: in Spagna si sta per mandare più di 50 milioni di euro per l’Ucraina, mentre il Congresso spagnolo appena implementato il controllo della temperatura degli uffici commerciali: l’aria condizionata non deve essere più fredda di 27 °C…

E in Italia? Ebbene, l’Italia ha stanziato più di 600 milioni di euro per i rifugiati ucraini, eppure, allo stesso tempo l’aria condizionata nelle scuole e negli uffici pubblici, sono già stati limitati, in quelle che il governo ha definito “operazione termostato” oppure “pace o condizionatore d’aria”… 
Questo è iniziato già nel mese di maggio, in Italia…. (e noi lo sappiamo bene).

Il finanziamento all’Ucraina è molto, ma non tanto quanto la Francia, che ha inviato più di due miliardi di dollari usa all’Ucraina e, nello stesso tempo, la Francia sta multando i negozianti per tenere le porte aperte e far funzionare l’aria condizionata, in modo da potere inviare più armi ad uno dei GOVERNI PIÙ CORROTTI DEL MONDO.

Gli Stati Uniti hanno inviato più di 10 miliardi di dollari, in ambito militare, ovvero 19 pacchetti di armi che Mitch McConnel dice che sia per: “la cosa più importante del mondo”.

Il Congresso ha approvato 30 miliardi di dollari di spesa aggiuntiva e come sta funzionando tutta questa spesa? Stiamo vincendo la guerra in Ucraina?

E allora: abbiamo mandato in bancarotta Vladimir Putin, come ha promesso il presidente degli Stati Uniti?

Mah…. il rublo ha appena toccato il tetto massimo degli ultimi 7 anni, rispetto al dollaro e con l’euro altrettanto…

Joe Biden chiede una resa incondizionata da parte di Vladimir Putin.
Non si sa su quale base possa chiederlo, perché Putin sta vincendo la guerra in Ucraina.
Biden lo guarda e dice che noi non ci fermeremo mai, finchè i Russi non offriranno una resa incondizionata.

Questo non si tratta di cattiva politica: si tratta di pura pazzia.

Non ha senso.

In effetti, ha senso solo se l’obiettivo è quello di distruggere completamente l’occidente, per far posto al dominio globale cinese.

Quale altra opzione, secondo voi, potrebbe essere una spiegazione plausibile per questo assurdo comportamento? 


Grazie a Tucker Carlson per tutte queste riflessioni!

Guarda il documentario completo su RUMBLE o su ODYSEE sul Canale VELENO QB.

Per Accedere alle Homepages dei nostri Canali Video:

🔗Veleno_ODYSEE
🔗Veleno_RUMBLE

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Stay Connected

3,501FollowerSegui
20,100IscrittiIscriviti
- Advertisement -spot_img

Latest Articles